Governo Giallo-Rosso: gestione migranti

Breve resoconto delle nuove politiche dell’immigrazione

Il nuovo governo giallo-rosso non si è insediato da molto, eppure le preziose politiche dell’immigrazione, che possono fruttare molti denari a ONG e scafisti, sono già state modificate, in peggio ovviamente. Vediamo ora insieme come viene affrontato il problema della gestione dei migranti.

Versione ufficiale

Sui social dei nuovi governanti e sulle dichiarazioni per giornali e telegiornali si leggono spesso titoli del genere “redistribuzione in Europa”, “accordo europeo sulla gestione dei migranti”, “l’Europa si prenderà le sue responsabilità”, ecc. A quanto sembra questo governo giallo-rosso ha davvero risolto il problema dell’immigrazione di massa! Ora se li prendono anche loro! Era ora! Non prendiamoci in giro cari lettori, vediamo invece la “versione ufficiosa”.

Versione ufficiosa

Non è stato risolto niente, anzi, i problemi per l’Italia non possono che aumentare. Questo perché i famosi “accordi di successo per la redistribuzione” interessano solo i profughi, una percentuale piccolissima considerata la gran parte di migranti economici, alias clandestini che raggiungono le nostre coste. Tradotto? Per fare un esempio, dei quasi 7’000 migranti sbarcati quest’anno, l’Europa ne prenderà solo il 3-4% quindi 200/300? Una cifra ridicola sul totale.

Ma almeno vengono qui perché scappano da fame e guerre vero?

C’è qualcuno che crede ancora a questa favoletta? Basta guardarli appena sbarcano per capire che si tratta di fandonie. Infatti, da video e foto si evince che questi migranti sono prevalentemente maschi adulti, palestrati scappati dalla prigione perché sono criminali e non da fame, guerre o carestie. Si vocifera addirittura che potrebbero essere militari addestrati per creare scompiglio. Fatto sta che Lampedusa è sotto assedio in questi giorni: la popolazione locale italiana si è dovuta barricare in casa per sfuggire alla violenza dei nuovi sbarcati perché non c’è alcuna tutela per gli autoctoni mentre per i clandestini sembra vigere l’immunità giudiziaria.

Io voto piddì perché sono “così umani”!

Liberissimi di farlo però lasciatemi almeno dire la verità: questa affermazione può essere facilmente smentita, per chi ancora credesse che PD e affini amino veramente i migranti e non vogliano solo farci soldi. Non ho nemmeno bisogno di mettermi ad argomentare: Teresa Bellanova (prima PD poi Italia Viva) ha dichiarato che le aziende agricole chiedono migranti per lavorare, quindi cercano manovalanza a basso costo e che non chieda troppi diritti. Grazie globalizzazione! Ora si può produrre di più spendendo meno e chi se ne importa se gli italiani non trovano più lavoro, loro sono “noiosi” perché chiedono troppi diritti. Infine diciamocelo: a loro sta bene lavorare per poco quando sono già mantenuti dallo stato? In ogni caso a pagare è sempre e solo il popolo italiano.

Conclusione

Cari amici inanzitutto mi scuso per l’assenza qui sul blog. Poi ci tengo a ringraziare tutti i nuovi lettori approdati su questo blog via Twitter o Instagram. Più siamo e meglio è! Stiamo uniti e facciamoci valere, noi siamo stufi di abusi e soprusi da parte di governanti che non abbiamo scelto. Vogliamo votare e mandare a casa la finta sinistra traditrice!